Rievocazione Storica

” San Valentino: Vita Santità e Martirio.”

Un colonnato in stile ionico – romano e i costumi storici, realizzati con grande maestria dall’Istituto Superiore Professionale IPSIA di Terni, ricreano l’atmosfera del III sec. d.C.

SCENE RAPPRESENTATE:

Oltre al Protagonista San Valentino:

  • Placido, Prefetto Romano che diede l’ordine di procedere alla decapitazione del Santo,
  • I Legionari,
  • Il Senato Romano, 
  • Abondio, figlio del Prefetto Placido insieme ai primissimo seguace di Valentino,
  • Giunio capo centuria,
  • l’allegorica del trionfo dell’amore, nelle figure di Sabino e Seraphia, lui soldato romano e di fede pagana, lei ternana di fede cristiana. I due giovani, grazie alla fede nel Santo Martire, riusciranno a coronare il loro sogno d’amore,
  • la guarigione di Cherémone, uno dei primi e più importante dei miracoli attribuito al Santo Martire, figlio dell’oratore latino Cratone, uomo molto vicino all’Imperatore romano.

Origine dell’opera:

Gli interpreti recitano su di un testo liberamente tratto dall’opera “Melodramma San Valentino” composto dal ternano Antonio Checchi nel 1696, opera dedicata ai cittadini ternani e illustrissimi priori, in occasione dell’inaugurazione del nuovo altare maggiore della Basilica ove furono traslati i resti mortali del Santo, rinvenuti nel 1605.

Obiettivi:

  • restituire prestigio alla figura del Santo Patrono,
  • far conoscere alle nuove generazioni, attraverso immagini tangibili, il messaggio di amore di San valentino e del suo prodigarsi per gli altri,
  • ricordare che il 14 febbraio si celebra il martirio di un Santo, nostro concittadino, che ha offerto la sua stessa vita per gli altri.
Ti aspettiamo!

Martirio San Valentio: VITA, SANTITA’ E MARTIRIO

Incontro tra San Valentino e i Legionari incaricati di arrestarlo…